Come promesso eccovi il procedimento per la preparazione di questo alternativo blush in polvere preparato dalle corsiste del Corso di Qualifica per estetista durante il Laboratorio di Chimica e Cosmetologia.

Gli ingredienti per circa 10 g di prodotto finale sono i seguenti:

  • 1,3 g di argilla rosa
  • 3,6 g di amido di riso
  • 3,5 g di magnesio stearato
  • 0,1 g di ossido nero
  • 0,3 g di ossido rosso
  • 0,6 g di ossido giallo
  • 0,5 g di olio vegetale di jojoba
  • 5 gocce di fragranza profumata a scelta

Per prepararlo occorre prima di tutto pesare e versare tutte le polveri in un mortaio e lavorarle con il pestello a lungo fino ad ottenere un colore omogeneo, alternando movimenti rotatori e schiacciamenti verso il basso. Il colore finale ottenuto si può modificare aggiungendo qualche pigmento (ossidi, miche, argille) aggiungendo e lavorando pochissimo pigmento alla volta per verificare il colore ottenuto ed evitare di ritrovarsi un colore completamente diverso da quello desiderato.

Pesare l’olio di jojoba e versarlo, una goccia alla volta, sulle polveri lavorando con il pestello a mano a mano che si aggiunge l’olio.

Aggiungere infine la fragranza, sempre una goccia alla volta, continuando a lavorare con il pestello.

Versare le polveri in un barattolo adatto (largo e basso), coprire con un velo di pellicola da cucina (oppure carta da forno) e schiacciare bene con il fondo di un bicchiere per compattare le polveri.

Ben conservato e fabbricato nelle condizioni igieniche ottimali, questo blush si conserva per almeno 6 mesi ed è perfetto per ravvivare il colorito e valorizzare gli zigomi. Vi basterà sfumare un po’ di prodotto con un pennello formando movimenti circolari dall’esterno verso l’interno.

× Inviaci un messaggio