Il makeup anni 30 ha peculiarità ben precise.

La base era caratterizzata da fondotinta chiarissimi fissati con altrettanto chiare ciprie color avorio.

Le sopracciglia erano molto curate e disegnavano un ampio e alto arco. Le donne toglievano le sopracciglia con le pinzette fino ad ottenere una linea sottilissima, oppure addirittura le rasavano completamente per poi ridisegnarle.

Gli occhi erano messi in evidenza con ombretti sulla palpebra superiore conferendole un aspetto molto arrotondato in linea con la forma delle sopracciglia, eyeliner nero e tanto mascara.

Di solito si disegnava la bocca piccola e sottile per ricreare attentamente la forma a bocciolo di rosa, di grande tendenza in quegli anni, prediligendo i rossetti rossi dai toni scuri.

Questi elementi imprescindibili hanno reso memorabili i volti di attrici come Marlene Dietrich e Greta Garbo,  le femmes fatales pioniere del cinema parlato.

× Inviaci un messaggio