L’8, 9 e 10 novembre 2019 si è svolta la 12° edizione della Florence International Tattoo, fiera internazionale dedicata all’arte del tatuaggio e della body art presso la storica Fortezza Da Basso di Firenze.

Quest’anno la fiera ha ospitato più di 350 tatuatori da tutto il mondo, conferenze, live music, tattoo contest, performance d’arte e pittura.

Particolare attenzione è stata riservata alla selezione dei maestri tatuatori che utilizzano gli antichi strumenti tradizionali, ai quali sono state destinate apposite pedane all’interno dell’area espositiva.  Interessanti anche la mostra fotografica, i lavori su tela e le conferenze “ Il tatuaggio lauretano e il tatuaggio cristiano copto di Jerusalemme” proposta da Jonatal Carducci e Razzouk, “Sulla nostra pelle – geografia culturale del tatuaggio” sulla storia del tatuaggio nel corso dei millenni sino alla contemporaneità, a cura del Professor Paolo Macchia e presentata  da Pisa University Press, e  “Making the Body, Performing Change: Making Homo Sapiens “ interessante prospettiva sul rituale del tatuaggio a cura della Dottoressa Leticia Molera Vasquez.

Anche noi abbiamo visitato la convention è ed stata un’esperienza entusiasmante, che ci ha dato utili input per l’organizzazione dei prossimi corsi in programma per l’anno formativo 2019/2020!

Tra gli artisti presenti, abbiamo incontrato Donna Mayla, tatuatrice di esperienza ventennale nel settore in Italia e all’estero, che farà parte del team docenti del prossimo Corso per Operatore di Tatuaggio e Piercing con inizio a dicembre 2019.

× Inviaci un messaggio